porto d'armi

Porto d'armi

Porto d'armi, se stai leggendo questo articolo avrai questa parola che ti gira per la testa da almeno un mese.

Starai girovagando siti e prendendo informazioni su costi e tempistiche, ragionando su quale porto d'armi prendere, anche se c'è poco da pensare, ed i passaggi da fare non sono pochissimi.

Bhe diciamo subito una cosa: se non sei un cacciatore e non fai il gioielliere, alla fine la scelta rimane una e una sola, porto d'armi ad uso sportivo.

Giusto per chiarezza le licenze sono di tre tipi generalizzando:

Porto d'armi uso caccia

Il porto d'armi uso caccia è una licenza che autorizza al porto del fucile per uso caccia nei periodi ovviamente di apertura dell'attività venatoria. Bisogna essere in possesso della certificazione attestante l'abilitazione all'attività venatoria oltre a tutto il resto dei certificati richiesti come per gli altri porto d'arma.

Si dovrà sostenere un esame e qualche ora dedicata allo studio.

Porto d'armi Uso difesa:

Per il porto d'armi uso difesa diciamo che le cose si complicano ed i costi lievitano. Oltre all'esame al poligono nazionale per il rilascio del certificato di idoneità al maneggio delle armi (per chi non avesse assolto l'obbligo della leva), bisogna dimostrare (e non è facile) di avere comprovati motivi per girare armati e di essere in serio pericolo. Diciamo che negli ultimi tempi le licenze di questo tipo stanno vertiginosamente calando forse anche a causa dei recenti fatti politici.

L'ente che rilascia questa licenza è la Questura che sottopone la domanda ad un vaglio piuttosto severo.

Diciamo in linea generale che questo tipo di porto d'armi è piuttosto difficile da ottenere.

Il rinnovo inoltre è annuale e la spesa da sostenere è di qualche centinaio di euro all'anno.

Porto d'armi Uso sportivo:

Il porto d'armi uso sportivo, se non abbiamo precedenti penali o problemi pendenti con la Giustizia, non dovrebbe essere un problema ottenerlo. E' una licenza che permette il trasporto dell'arma per andare da esercitarsi nei campi di tiro a volo o ai poligoni del CONI. Attenzione!!! Trasporto. Cosa si intende?

Per trasporto è chiaro in dottrina che il soggetto, non deve avere la pronta ed immediata disponibilità dell'arma; in buona sostanza, possiamo andare al poligono con l'arma chiusa in valigetta, scarica, con i colpi stoccati in altra scatola chiusa ed il tutto riposto nel baule dell'auto ben chiuso.

Molte volte però capita che durante la nostra attività di poligono o di gare di tiro a volo dobbiamo spostarci magari in auto per mete che distano qualche centinaia di chilometri da casa nostra.

Ci verrà voglia magari di un buon caffè o di fare uno spuntino magari alla prima trattoria che incontriamo durante il nostro viaggio.

Attenzione! mai lasciare l'arma incustodita in auto!

Torniamo dal campo di tiro a volo e ci fermiamo all'autogrill per un panino? la portiamo con noi, con la sua custodia, scarica, ben chiusa ma sempre con noi!

Mai perderla d'occhio! si rischia davvero grosso! anche di perdere il nostro porto d'armi.

Spero di aver fatto un pochino di chiarezza, per la documentazione burocratica vi rimando al sito ufficiale della P.S.

Naturalmente dopo aver ottenuto il porto d'armi non resta che acquistare un'arma cliccando qui